GÉRARD COLOMBO

Gérard Colombo è un basso franco-italiano. Diplomato in tromba, ha svolto sino al 1987 un’intensa attività concertistica in Francia con l’Orchestre de l’Opéra de Paris, Le Nouvel Orchestre Philharmonique de Radio-France, l’Ensemble Orchestral de Paris ed è stato professore assistente di Tromba al Conservatorio del XX Arrondissement di Parigi e professore titolare al Conservatorio di Palaiseau e Verneuil-sur-Seine. In seguito, giunto in Italia, si è dedicato al canto lirico, studiando al Conservatorio “Giuseppe Verdi” di Milano e quindi perfezionandosi sotto la guida del celebre baritono Giuseppe Valdengo e del maestro Rodolfo Celletti. Dal 1991 collabora stabilmente con il Coro del Teatro alla Scala di Milano, di cui fa parte dell’organico fisso dopo aver vinto il concorso internazionale del 1994. Ha quindi avuto modo di lavorare con i principali direttori d’orchestra della scena internazionale, da Riccardo Muti a Daniel Barenboim. Ha cantato in teatri e sale da concerto di numerosi Paesi europei, in Russia, in Estremo Oriente e in Sudamerica. Nel 1995 ha partecipato alla prima esecuzione in epoca moderna dell’oratorio Joaz di Benedetto Marcello. Come solista si dedica al repertorio vocale da camera con particolare riferimento alle mélodies francesi (Gounod, Fauré, Saint-Saëns, Duparc, Hahn, Debussy, Ravel, Poulenc), ai Lieder in lingua tedesca (Beethoven, Schubert, Schumann, Brahms, Mahler, Zemlinsky, R. Strauss) e alle romanze italiane (Verdi, Tosti, Mascagni). Ha fra l’altro proposto in concerto l’integrale dei Rückertlieder di Mahler e ha realizzato in prima mondiale la registrazione della mélodie L’arbre di Camille Saint-Saëns e della romanza Amore senza speme di Carlo Munier per l’etichetta CMI-IMC.